Tumgik
#formazione
io-rimango · 2 months
Text
Tumblr media Tumblr media
Il livello del mio esaurimento è direttamente proporzionale alla quantità di sonno arretrato che mi porto dietro da settimane
68 notes · View notes
scogito · 5 days
Text
😄
L'esercizio. L'apprendimento. La disciplina. Il focus. La costanza. La determinazione. L'azione, il tono, la voce.
Ma ricordati di non perdere mai la danza finale!
30 notes · View notes
mariopulcini · 1 year
Text
Mario Pulcini Coaching
Tumblr media
283 notes · View notes
aitan · 4 months
Text
Tumblr media Tumblr media Tumblr media Tumblr media
📝Do uno sguardo ai dati ufficiali delle iscrizioni alle scuole superiori.
📈Il classico va scomparendo (e un po' mi dispiace), il liceo delle scienze umane fa il doppio dei suoi numeri; crescono i tecnici e i professionali; ma non decollano né la formula 4+2 (e forse è meglio così) né il "Made in Italy", con sole 375 iscrizioni (e certamente è meglio così).📉
Qui tutti i dettagli ▶️
20 notes · View notes
gregor-samsung · 4 months
Text
" La constatazione di non possedere un sentimento all'altezza dell'accadere tecnico può indurre ciascuno di noi a una ritirata emotiva che assume come regola della propria vita quello che uno “sente”. A determinare questa scelta è il bisogno di proteggere la propria vita che si sente assediata dalle crescenti pressioni esercitate dalla razionalità tecnica, per difendersi dalle quali non si vede altro rifugio se non nel proprio sentimento, legittimato dalla propria biografia. Un criterio, questo, che, in quanto biografico, si sottrae a ogni discussione e a ogni verifica. In questo modo, proprio partendo dall'“Io sento”, ciascun individuo cerca di produrre un mondo a sua immagine e somiglianza, realizzando così quell'autosufficienza che lo porta a sciogliere ogni legame con gli altri e, come effetto del progressivo assorbimento in se stesso, a perdere i contatti con il mondo comune e con la società.
Il collasso della vita sociale finisce con il mettere a rischio anche la vita interiore, quella intima, perché quando le emozioni e i sentimenti sono guidati da una fantasia che si sente libera, semplicemente perché si è liberata dalle verifiche imposte dall'esperienza comune del mondo, questa fantasia non tarda a sconfinare nelle allucinazioni che, in assenza di un mondo comune, si affermano indisturbate. In un’atmosfera caratterizzata da un diffuso senso di irrealtà, i soggetti hanno l’impressione di poter realizzare i più avventati voli della fantasia, perché sono stati rimossi gli ultimi ostacoli ai desideri più arbitrari, creando così una realtà conforme ai propri sogni che non tarderanno a rivelarsi come paurosi incubi. "
Umberto Galimberti, Il libro delle emozioni, Feltrinelli (collana Serie bianca), settembre 2021. [Libro elettronico; corsivi dell’autore]
15 notes · View notes
eleonorabuffon · 11 months
Text
https://www.risorseumane-hr.it/futuro-della-formazione-aziendale/
Il futuro della formazione aziendale: evoluzioni e tendenze
16 notes · View notes
ecleptica · 1 year
Text
Tumblr media Tumblr media
oggi arabo con le girls, ho tatuato,poi fatto le unghiette e ora sono sul letto con i capelli bagnati aspettando la mia cena
15 notes · View notes
womenforwomenitaly · 1 year
Text
Il rapporto UNFPA 2023 raccomanda l’importanza di fornire servizi universali per eliminare le barriere alla partecipazione delle donne nei processi decisionali, raggiungere l'uguaglianza di genere e bilanciare la vita familiare e lavorativa garantendo pari diritti. Istruzione, sanità, energia pulita e sviluppo sociale saranno questi gli obbiettivi in agenda alla prossima presidenza italiana del G7 nel 2024.
Tumblr media
2 notes · View notes
crystal0-1rose · 1 year
Text
spesso riempio il mio tempo,
per non riempire di lacrime i miei occhi.
3 notes · View notes
renard-des-marais · 1 year
Video
Formazione di fanteria
flickr
Formazione di fanteria by Dario Ceppatelli Via Flickr: Rocca di Cerbaia (PO) 2008 La prima "posta" pronta per l'assalto Toscana metà XIII secolo
5 notes · View notes
djtubet · 2 years
Text
7️⃣ Dicembre: Workshop all' Enaip  su come diventare un rapper🎤 con Dj Tubet.
7 Dicembre: Workshop all' Enaip Friuli Venezia Giulia  su come diventare un rapper con Dj Tubet.
Per imparare i primi rudimenti utili alla realizzazione di un rap, sfruttando alcune tecniche di scrittura creativa e d'improvvisazione di rime freestyle anche in un ottica di valorizzazione del territorio e del patrimonio culturale.
Per poter accedere al corso è necessario compilare la scheda d'iscrizione presso la reception di Enaip in Via Leonardo da Vinci, 27, 33037 Pasian di Prato UD da Lunedì a Venerdì (orario continuato 9-19).
Il workshop è rivolto a giovani 18-29 non impegnati in lavoro o studio.
Maggiori informazioni al link:
https://www.enaip.fvg.it/it/36237/rap-freestyle-rime-popolari?UrlBack=aHR0cHM6Ly93d3cuZW5haXAuZnZnLml0L1JpY2VyY2FDb3JzaT9GaWx0ZXI9MTkwMCZGaWx0ZXI9JkZpbHRlcj0mRmlsdGVyS3Z0TF8qPWZyZWVzdHlsZQ%3D%3D&fbclid=IwAR0dZLwY34CMWMSEzALyRC4r-eR5ASC5mR8b9ygfYKshmh0pFgchzW4MPa0
2 notes · View notes
scogito · 5 months
Text
"E crearono la scuola come il "diavolo" aveva ordinato.
Il bambino ama la natura, quindi l'hanno chiuso in quattro mura. Non può stare seduto per ore senza muoversi, quindi hanno ridotto al minimo la sua libertà di movimento. Gli piace lavorare con le mani, e hanno iniziato a presentargli informazioni e teorie. Ama parlare sinceramente, gli hanno insegnato a tacere. Si sforza di capire, gli hanno insegnato a memorizzare. Vorrebbe esplorare da solo e usare la propria conoscenza (dell'anima), ma ha ottenuto tutto in forma preconfezionata su decine di fogli di lavoro grigi.
Attraverso tutto questo, i bambini hanno imparato ciò che non avrebbero mai imparato in altre circostanze: hanno imparato a non mettere in dubbio nulla e ad adattarsi". (Adolphe Ferrière)
_____________________
E da qualche parte iniziano ad averne le scatole piene. (link articolo)
Tumblr media
68 notes · View notes
thetalialotto · 2 years
Photo
Tumblr media
In nove estrazioni questo due per uno è sortito ben quattro volte. I razionali radicati avrebbero mollato la presa. Tutto evolve..... https://follieditalia.altervista.org/estrazione-del-12-07-2022/ #giocodellotto #estratto #ambata #ambatadueperuno #ripetizioni #lottomatica #passione #tabulati #formazione #follieditalia #giocaresponsabilmente #game #goodluck🍀 (presso Loreto Stazione, Loreto) https://www.instagram.com/p/Cf8Fk8nIOLX/?igshid=NGJjMDIxMWI=
3 notes · View notes
catsloverword · 11 months
Text
Tumblr media
Non arrenderti
Formati💪
9 notes · View notes
aitan · 1 month
Text
« Se qualcuno dovesse chiedermi, come filosofa, che cosa si dovrebbe imparare al liceo, risponderei: “prima di tutto, solo cose “inutili”, greco antico, latino, matematica pura e filosofia. Tutto quello che è inutile nella vita”. Il bello è che così, all’età di 18 anni, si ha un bagaglio di sapere inutile con cui si può fare tutto. Mentre col sapere utile si possono fare solo piccole cose. »
Agnes Heller, “Solo se sono libera”
11 notes · View notes
gregor-samsung · 1 year
Text
“ La mancata educazione delle pulsioni confina i ragazzi, fin dalla tenera età, a esprimersi unicamente con i gesti, invece che con le parole e i ragionamenti. Ne sono un esempio i cosiddetti “bulli”, coloro che compiono azioni riprovevoli senza la minima consapevolezza della gravità delle loro azioni. Come già abbiamo ricordato, Kant dice che: «La differenza tra il bene e il male potremmo anche non definirla perché ciascuno la ‘sente’ naturalmente da sé» [I. Kant, Metafisica dei costumi, § 23: “Dottrina delle virtù”]. Nel caso del bullo questo “sentire” è deficitario, perché chi ne soffre non ha mai incontrato momenti educativi che gli avrebbero consentito di avvertire quel­l’immediata risonanza emotiva che di solito accompagna i nostri comportamenti. Alludo a quella risonanza emotiva [...] che fin da bambini provavamo quando la mamma ci raccontava le fiabe, anche truci, perché i bambini non vanno esonerati dalla conoscenza del male e neppure dal lutto, che capiranno nei limiti della loro età, ma non ne saranno sorpresi, senza sapere come reagire, quando la vita li metterà di fronte a queste manifestazioni. Ascoltando quelle fiabe o accompagnati nella lettura dalle nostre mamme imparavamo, più per via emotiva che mentale, la differenza tra il bene e il male, il giusto e l’ingiusto, il buono e il cattivo, acquisendo in tal modo un regolatore emotivo che ci consentiva di “sentire” quando le nostre azioni erano buone o cattive, giuste o ingiuste. Senza un’educazione emotiva, oltre a non avere un’immediata consapevolezza della bontà o meno delle nostre azioni, si rimane a livello pulsionale, con una pericolosità sociale che la cronaca nera di ogni giorno non cessa di illustrarci. Come si comporta la nostra scuola nei confronti dei “bulli”, che sono poi quei ragazzi il cui sviluppo psichico si è arrestato a livello pulsionale? Li sospende dalla frequenza scolastica, togliendo loro l’unica opportunità che in quegli anni hanno per poter emanciparsi e passare dal livello pulsionale al livello emotivo. Dovrebbero invece essere più accuditi, meglio curati affinché possano acquisire la consapevolezza delle loro azioni, in modo da sentirle risuonare dentro di loro come buone o cattive, come gravi o lievi. “
Umberto Galimberti, Il libro delle emozioni, Feltrinelli (collana Serie bianca), settembre 2021. [Libro elettronico; corsivi dell’autore]
26 notes · View notes